Instagram

Seguimi!

Il DEMAQUILLAGE: UNA CORRETTA PULIZIA QUOTIDIANA

10 agosto 2018

Buongiorno ragazze! Oggi voglio parlarvi del “démaquillage”, cioè della pulizia del viso dal trucco; operazione quotidiana apparentemente molto semplice ma in cui molte donne sbagliano nei passaggi più importanti.

Struccarsi deve essere una routine quotidiana, anche quando si è molto stanche, perché ciò consente di rimuovere non solo il trucco e le sostanze dannose presenti nell’ambiente come la polvere e lo smog, ma anche il sebo che ciascuno di noi produce durante la giornata.

Per questo motivo occorre struccarsi correttamente per liberare la pelle e i pori ostruiti da queste impurità.
La pulizia del viso dal trucco è indispensabile anche per prevenire e contrastare l’invecchiamento perché consente alla pelle di respirare e rigenerarsi.
Questa operazione consente di eliminare in modo ottimale ogni residuo dalla pelle ed evitare l’insorgenza di fastidiosi brufoletti dovuti alla cosiddetta “acne cosmetica” che generalmente si manifesta a causa di una mancanza o non corretta pulizia del viso.

Per rendere funzionale la procedura di rimozione del trucco, occorre seguire una determinata sequenza ogni sera, prima di andare a dormire perché il processo di rigenerazione avviene prevalentemente di notte. Inoltre, è molto importante che i prodotti utilizzati siano privi di sostanze dannose come: siliconi, parabeni e oli minerali derivati dal petrolio.

L’operazione di struccaggio deve essere così composta:

    1. Si inizia con lo struccare gli occhi, la zona più delicata e sottile del viso. Innanzitutto gli occhi non vanno mai struccati con oli puri come per esempio quello di cocco. Ciò è sbagliato perché la zona del contorno occhi essendo molto delicata, necessita di essere trattata con un prodotto specifico, chiamato bifasico. Un buon bifasico deve essere costituito da una fase oleosa, da una acquosa e da tensioattivi: solo questa composizione permette di sciogliere correttamente e in maniera efficace il trucco (anche quello waterproof) evitando lo sfregamento della zona perioculare che invece si verificherebbe se si utilizzasse un olio puro (come appunto quello di cocco) o un latte detergente. Il bifasico si utilizza versando una piccola quantità su un dischetto di cotone che andrà poi tamponato sugli occhi delicatamente e lasciato agire per qualche secondo. In questo modo la soluzione andrà a sciogliere il trucco senza procurare stress e/o microlesioni nella zona del contorno occhi. Attualmente utilizzo lo struccante bifasico di Biofficina Toscana, una linea di cosmetici eco biologici contenenti estratti di piante coltivate in Toscana e pregiate materie prime come l’olio di olivello spinoso, il peperoncino, l’olio di oliva ed il miele biologici. Lo struccante bifasico di Biofficina Toscana mi piace molto perché oltre a rimuovere in maniera efficace il trucco, è costituito dagli idrolati di fiordaliso e camomilla che svolgono un’azione lenitiva e rinfrescante e dall’estratto di eufrasia adatto alla zona perioculare.
    2. Struccati gli occhi, si procede struccando la bocca: per essa è sufficiente un burro cacao da stendere sulle labbra e rimuovere successivamente con un dischetto di cotone imbevuto di struccante o di acqua micellare.
    3. Il viso si può struccare con diversi tipi di struccanti: latte detergente, gel detergente, schiuma e acqua micellare. Io preferisco utilizzare l’acqua micellare. In questo periodo utilizzo con soddisfazione quella di Domus Olea Toscana, un’azienda italiana che produce cosmeceutici biologici ad elevato contenuto di principi attivi garantendone un’elevata efficacia. L’acqua micellare, in particolar modo, svolge molteplici funzioni perché oltre a rimuovere il make-up, deterge il viso, elimina le impurità e astringe i pori idratando e tonificando la pelle. Essa si utilizza versando una piccola quantità su un dischetto di cotone e passando tale dischetto sulle zone del contorno occhi, viso e collo. È importante procedere sempre verso l’esterno con movimenti circolari.
    4. Quando si ha finito di struccare interamente il viso, si può procedere al risciacquo con acqua tiepida e detergente. Questa operazione consente di rimuovere perfettamente tutti i residui di trucco, le impurità e l’oleosità del derma svolgendo un’azione riequilibrante e antibatterica.
    5. Una volta sciacquato e asciugato delicatamente il viso tamponandolo con una salvietta, per stabilizzare il pH della pelle bisogna applicare un tonico oppure un’acqua termale o un idrolato a seconda del tipo di pelle.
      Personalmente amo molto gli idrolati e le acque floreali: mi piacciono molto vaporizzati sul viso con un nebulizzatore spray perché oltre a darmi l’impressione di sprecare meno prodotto, la sensazione sul viso è molto piacevole e mi consente di fare assorbire al meglio gli attivi dalla pelle.
    6. Infine, molto importante è l’idratazione del viso attraverso l’utilizzo costante di trattamenti funzionali alle proprie esigenze (sieri e creme) e senza dimenticare il contorno occhi!

Vuoi prenderti cura a 360° della tua pelle?

Approfondisci l’argomento nei seguenti articoli:

    • Pulizia del Viso Fai da Te (clicca qui)
    • Acida Romantica per LBSN (Mi Casa Es Tu Casa) _ Skincare Routine (clicca qui)

FOLLOW ME!

  • Instagram
  • Facebook
  • Iscrizione gratuita alla newsletter per restare sempre aggiornate su novità e promozioni! Basta inserire il vostro indirizzo e-mail nella home page o nella sidebar del blog.
  • In questa pagina potete trovare tutti i codici sconti riservati da negozi, e-commerce e brand partner!

www.acidaromantica.com

    Leave a Reply

    Non perderti i prossimi articoli!

    Iscriviti gratuitamente alla Newsletter

    Privacy Policy
    Cookie Policy